Non è stato un grande inizio di 2016 per i mercati emergenti. Il crollo dei prezzi del petrolio ha minato la sostenibilità di bilancio della Russia, il Brasile è alle prese con una profonda recessione e il caos politico e l’economia cinese continua a rallentare, danneggiando le prospettive di crescita in altri paesi in via di sviluppo. Secondo le previsioni di FocusEconomics, le economie emergenti sono cresciute del 4,0% nel 2015 e si prevede una loro crescita 4,0% combinato nel 2016. Anche se i tassi di crescita, in generale, continuano ad essere più alti di quelli delle economie sviluppate, secondo l’ultimo World Economic Outlook del FMI, questi rimarranno al di sotto della media degli ultimi dieci anni.

Fonte: Emerging Markets 2016: The Growth Divergence Continues

Sostieni Geopolitca italiana su Kickstarter

Annunci